La nostra storia

 

  • 2007: dalla passione per il Giappone e per la sua cultura di Alberto Moro, … e …. nasce l’Associazione Culturale Giappone in Italia, con l’obiettivo di diventare uno hub di riferimento per tutti gli appassionati di cultura giapponese.
  • 2009: fra gli eventi più significativi che hanno visto il contributo dell’Associazione si annoverano la mostra I Samurai e Shunga: Amore ed Eros nel periodo Edo, presentate dalla Fondazione Mazzotta a Palazzo Reale.
  • 2010: partecipazione al festival Nippon, tenutosi a Lugano.
  • 2011: partecipazione al festival Nippon, tenutosi a Lugano.
  • 2013: Giappone in Italia organizza per il primo anno il Milano Manga Festival, in collaborazione con Asatsu DK.
  • 2014: nuova edizione del Milano Manga Festival, sempre in collaborazione con Asatsu DK. La manifestazione ottiene un grandissimo successo di pubblico.
  • 2015: terza e ultima edizione del Milano Manga Festival. Nello stesso anno l’Associazione organizza e partecipa a numerosi eventi presso il Padiglione Giappone di Expo Milano 2015.
  • 2016: organizzazione della conferenza 1866-2016: Passato, presente e futuro delle Relazioni Diplomatiche tra Italia e Giappone.
  • 2017: l’Associazione continua la sua crescita, proponendo sempre più iniziative organizzate in prima persona. A gennaio, la mostra fotografica Osaka vista da un Milanese e il concerto Trio di donne di Osaka celebrano i 150 anni delle Relazioni tra Giappone e Italia e il 35° anniversario del Gemellaggio tra Osaka e Milano, con grande partecipazione di pubblico. L’Associazione si fa anche più vicina al pubblico tramite la partecipazione a numerose fiere ed eventi sul Giappone come il festival Il Giappone a Rocca Brivio e l’edizione 2017 di Fumettopoli, con un rinnovato focus sulle espressioni più pop della cultura nipponica. Grande successo anche per i workshop e i laboratori organizzati tra cui quello di kintsugi e quello di furoshiki.
  • 2018: grazie alla partnership con il gruppo ARC, l’Associazione promuove corsi di lingua in varie città del Giappone. Organizza inoltre il primo corso di kintsugi con tecnica originale.

 

L’Associazione ha inoltre promosso le iniziative Charity Box EMERGENCY PROJECT FOR JAPAN e Orto dei sogni per la raccolta di fondi a sostegno della popolazione giapponese.

 

X