Settembre, 2023

20Set(Set 20)17:0024(Set 24)23:00FESTIVAL DEL CINEMA GIAPPONESE IN TOSCANA – EDIZIONE INAUGURALE 202317:00 - 23:00 (24) Via Camillo Cavour, 50/R, 50121 Firenze FI

Dettagli evento

Luogo dell’evento: Cinema la Compagnia Via Camillo Cavour, 50/R, 50121 Firenze FI

Data dell’evento: Dal 21 al 24 settembre

===========

Il Giappone come set cinematografico: Narrazioni e territorio, tra iper sviluppo e tradizione. 4 giorni a La Compagnia con la prima edizione del Festival del cinema giapponese in Toscana, in collaborazione con l’Istituto Giapponese di Cultura in Roma.

Il Festival del Cinema Giapponese in Toscana, la cui prima edizione si terrà dal 21 al 24 settembre, nasce con l’obbiettivo di promuovere il mondo culturale del Giappone e di realizzare dei momenti di incontro del pubblico italiano con registi ed esperti di cinema giapponese. I film saranno proiettati in pellicola! Tra di essi troviamo sia titoli del passato, rappresentativi del canone classico giapponese, sia opere recenti. Alla base della selezione c’è un unico tema: “Il Giappone come set cinematografico: Narrazioni e territorio, tra iper sviluppo e tradizione“.

Il Giappone, come l’Italia, offre una ricchissima varietà di paesaggi e realtà che talvolta sfuggono al grande pubblico internazionale, catturato da immagini iconiche di luoghi, abitudini e stili di vita che, per quanto splendidi e significativi, non restituiscono la complessità dell’insieme. Grandi registi giapponesi della storia e del presente utilizzano come set luoghi e paesaggi meno conosciuti, che non solo fanno da sfondo, ma che assumono ruolo di vera e propria voce narrante, capace di dare significato all’azione in primo piano. Splendidi e quasi segreti, questi posti sono oggi al centro di fenomeni che meritano attenzione: l’abbandono delle campagne verso le grandi città li ha spopolati, lasciandoli alle cure di una popolazione che invecchia; oppure, li ha lanciati con violenza nel gorgo del turismo di massa, esponendoli ad una paradossale spoliazione proprio del loro ruolo di custodi della tradizione; oppure, ancora, li ha visti vittime di disastri che sono effetto del cambiamento climatico o di interventi umani fuori controllo.

Il cinema, che in questo caso è sentinella e custode, ci restituisce paesaggi e atmosfere dell’iper sviluppo e della tradizione più pura, in dialogo tra loro e come facce di un Giappone poliedrico da scoprire, capire e preservare. Le pellicole selezionate ci permetteranno, quindi, di viaggiare nello spazio e nel tempo di un Paese che, come l’Italia, vive aspetti sempre nuovi di quella spinta tra modernità e conservazione che oggi non può che guardare al mondo come casa comune.

Tutte le proiezioni saranno precedute da una presentazione a cura del comitato scientifico che ha realizzato la selezione, che permetterà al pubblico di comprendere al meglio le opere e di esplorare nel profondo il percorso tematico.

Gli eventi collaterali

Non solo proiezioni e dibattiti ma anche eventi dedicati ai prodotti tipici giapponesi. L’azienda Seitoku Meijo, grazie all’interessamento del Comune di Kanra, offrirà gratuitamente il sake che verrà utilizzato sia nel brindisi inaugurale, sia nelle degustazioni che arricchiranno le tre serate del festival. Come evento collaterale, è inoltre prevista una piccola mostra di oggetti appartenuti a Mario Verdone, messi a disposizione dalla sua famiglia, che testimoniano il legame tra lo studioso toscano e il mondo del cinema giapponese.

PROGRAMMAZIONE: 

(Tutti i film sono in versione originale con sottotitoli italiani.)

GIOVEDÌ 21 SETTEMBRE

ORE 17.00: CERIMONIA DI APERTURA

Hitoshi Moridaira, Vice Sindaco di Kanramachi, presenta la storia e il territorio della città e della prefettura di Gunma.

A seguire: 

KANRA. Castle Town of the Oda Clan (16′ – v.o. inglese)

Nishioka Yoshihiko, Consulente esperto per la produzione del sake presso l’azienda Seitoku Meijo, illustra le caratteristiche principali del sake e le diverse fasi della sua produzione.

Nihonshu ga dekiru made (15′ – v.o. giapponese con sottotitoli in inglese)

ORE 21.00: Quando cessa la pioggia (Ame Agaru) di Takashi Koizumi (Giappone e Francia, 1999, 92′ – v.o. giapponese con sottotitoli in italiano)

Da un racconto di Shūgorō Yamamoto (1903-1967) e con la sceneggiatura di Akira Kurosawa (1910-1998), che morì prima di poterlo dirigere personalmente, è la storia di quel che accade quando un gruppo di pellegrini è costretto dalla piena di un fiume a fermarsi presso una locanda di campagna. Nel tentativo di alleviare la tensione tra i compagni di viaggio, il rōnin Ihei si scontra con il rigido sistema di regole che inquadra la vita del samurai.

Introduzione a cura di Norimasa Morita

 

VENERDÌ 22 SETTEMBRE

ORE 11.00: RICORDO DI MARIO VERDONE E DEI SUOI STUDI SUL CINEMA GIAPPONESE

Presentazione dell’esposizione di alcune testimonianze del lungo rapporto dello studioso con il Giappone, rese disponibili per gentile concessione della famiglia Verdone.

A seguire

Benvenuti in Paradiso (Tōkyō jōkū irasshaimase) di Shinji Sômai (Giappone, 1990, 109′ – v.o. giapponese con sottotitoli in italiano)

Yu è una kyanpein gāru (campaign girl), il cui volto compare ovunque, dalla pubblicità murale agli spot televisivi, fino alla carta stampata. Al di là dell’immagine che proietta nei lanci dei prodotti che le vengono assegnati, però, è una donna come tutte, esposta al problema delle molestie sul lavoro. Un giorno, il direttore dell’agenzia pubblicitaria per cui lavora, la aggredisce mentre sono in macchina…

Introduzione a cura di Roberta Novielli

ORE 17.00: Oshin di Shin Togashi (Giappone e Cina, 2013, 109′ – v.o. giapponese con sottotitoli in italiano)

All’inizio della primavera del 1907, Oshin viene venduta dalla sua famiglia per 60 chili di riso. L’unico ricordo di casa sarà una moneta da 50 sen, che la bambina terrà con sé come portafortuna. Un brutto giorno, però, proprio quella moneta, la metterà al centro di un equivoco che la costringerà a fuggire sulle montagne. Dopo vicende drammatiche, la conquista di una vita serena sembra raggiunta con il nuovo lavoro presso un mercante di riso.

Introduzione a cura di Luca Verdone

Degustazione di sake offerta dalla ditta Seitoku Meijo

ORE 21.00: Il fiume Shimantō (Shimantō gawa) di Hideo Onchi (Giappone, 1991, 111′ – v.o. giapponese con sottotitoli in italiano)

Dal romanzo autobiografico di Kyūzō Sasayama (n. 1950), è la storia di Atsu, che è cresciuto in un villaggio della prefettura rurale di Kōchi, dove ha assorbito una visione del mondo fortemente indebitata con il folklore e le leggende trasmesse dagli anziani, e ora si scontra con il materialismo pragmatico della nuova vita di città, dove si è trasferito con la famiglia. Il disastroso tifone Isewan, del 1959, ridisegna ulteriormente la comunità e i suoi valori.

Introduzione a cura di Maria Gioia Vienna

 

SABATO 23 SETTEMBRE

ORE 11.00: I bambini dell’isola (Nijūyon no hitomi) di Yoshitaka Asama (Giappone, 1987, 129′ – v.o. giapponese con sottotitoli in italiano)

Negli anni ’20, in una piccola isola del Giappone in cui le antiche tradizioni sono ancora osservate, la scuola elementare attende la nuova maestra. Quando Oishi arriva, vestita all’occidentale e in sella alla sua bicicletta, però, la diffidenza che genera è destinata ad essere vinta più dai suoi studenti che dagli adulti del luogo. Un incidente costringe la giovane docente a trasferirsi di nuovo, ma dopo la guerra…

Introduzione a cura di Maria Gioia Vienna

ORE 17.00: Notturno di Tokyo (Tōkyō yakyoku) di Ichikawa Jun (Giappone, 2013, 109′ – v.o. giapponese con sottotitoli in italiano)

Vincitore del premio alla miglior regia del Festival del Cinema di Montreal del 1997, il film è incentrato sull’atmosfera di una strada commerciale di Tokyo attraverso le vicende di alcuni negozianti di zona, le cui vite si fondono in un curioso intreccio. A tentare di interpretarne i complessi rapporti sarà uno scrittore di romanzi che abita nel quartiere, sempre in cerca di materiale originale di cui nutrire le sue storie.

Introduzione a cura di Stefania Carpiceci

Degustazione di sake offerta dalla ditta Seitoku Meijo

ORE 21.00: L’amore di Nabbie (Nabī no koi) di Yuji Nakae (Giappone, 1999, 92′ – v.o. giapponese con sottotitoli in italiano)

Negli anni ’90, in una piccola isola dell’arcipelago di Okinawa, Nabbie non dimentica l’uomo che le hanno impedito di sposare da giovane. Anche per lui, SunRa, i sentimenti non sono cambiati e quando fa ritorno sull’isola nei panni di un bizzarro forestiero, sia alla nipote di Nabbie, Nanako, sia agli anziani capi-clan non rimane che constatare un amore che resiste da più di mezzo secolo. Il marito di Nabbie, Keitatsu, racconta alla nipote che…

Introduzione a cura di Luca Verdone

 

DOMENICA 24 SETTEMBRE

ORE 10.00: Neve di primavera (Haru no yuki) di Isao Yukisada (Giappone, 2005, 150′ – v.o. giapponese con sottotitoli in italiano)

Ispirata all’omonimo romanzo del 1968 di Yukio Mishima (1925-1970), la storia si svolge tra Tokyo, Kamakura e Nara intorno al 1912. In un mondo in cui idee e valori dell’Occidente mettono in discussione le tradizioni autoctone, i figli di due antiche famiglie, Kiyoaki dei Matsugae e Satoko degli Ayakura, che si conoscono fin da bambini, finiscono per innamorarsi. Sarà la passione a trionfare, oppure vinceranno gli obblighi che entrambi sentono di avere verso il loro nome?

A seguire

Conversazione con Stefania Carpiceci, Norimasa Morita, Luca Verdone e Maria Gioia Vienna su “Narrazioni cinematografiche giapponesi in dialogo con il territorio: Riflessioni sull’esperienza dell’Edizione Inaugurale 2023 e lancio dell’Edizione 2024”

 

Costo:IL FESTIVAL È INTERAMENTE A INGRESSO LIBERO

Info link: https://www.cinemalacompagnia.it/evento/festival-del-cinema-giapponese-in-toscana-2023/

Ora

20 (Mercoledì) 17:00 - 24 (Domenica) 23:00

Luogo

Cinema la Compagnia

Via Camillo Cavour, 50/R, 50121 Firenze FI

Contattaci

– Per la segnalazione di eventi e per informazioni generali: info@giapponeinitalia.org
– Per proporre convenzioni: convenzioni@giapponeinitalia.org
– Per pubblicare sul blog: redazione@giapponeinitalia.org
– Per candidature stage e collaborazioni generiche: collaborazioni@giapponeinitalia.org

Sede:
Via Lamarmora 4, 20122, Milano

Segui l’Associazione

Unisciti alla Newsletter

Privacy Preference Center

X